Pianta del piede e organi corrispondenti in riflessologia

organi e visceri in riflessologia plantare

Abbiamo visto nell'articolo della costituzione del piede cosa è possibile trattare per migliorare la situazione nei casi di calli, occhi di pernice e dita storte. Ora ci occupiamo di come trattare gli organi in riflessologia plantare stimolando la pianta del piede.

Di seguito, trovi l'elenco degli organ corrispondenti in riflessologia che possiamo trovare prevalentemente sulla pianta dei piedi (in alcuni casi sulla zona laterale interna del piede):

  • Cuore e sistema circolatorio utile alle persone che hanno sempre freddo, a quelle che presentano affaticamento del cuore, ed a quelle che non ridono mai. Ecco come eseguire un buon trattamento al punto del cuore.
  • L'intestino tenue si lavora in riflessologia plantare per problemi di intolleranze alimentari, per tutti i problemi di gonfiore addominale, per tutti i problemi di dolori addominali.
  • La tiroide si lavora per problemi del metabolismo, per meglio regolare il sonno, per regolare l’umore, per regolare le mestruazioni, per coloro che sono perennemente stanchi o agitati (ipo e ipertiroidismo), quindi, per diminuire gli stati di agitazione o, al contrario, per aumentare lo stato di “vigore” nelle persone troppo “flemmatiche”. Dunque la riflessologia può esserti davvero d’aiuto nel trattamento delle disfunzioni tiroidee.
  • L’ipofisi si lavora con la riflessologia plantare per migliorare i disturbi dell’umore, per regolare le mestruazioni, per regolare il metabolismo, in quanto stimola la tiroide.
  • Lo stomaco si lavora per tutti i problemi digestivi, eruttazioni frequenti, dolori allo stomaco.
  • Il pancreas viene trattato per meglio regolare gli zuccheri nel sangue (glicemia) e per aiutare questo organo nello svolgimento di tutte le sue funzioni.
  • La milza si lavora soprattutto per stimolare le difese immunitarie e per aiutarla nelle sue funzioni.
  • 1° cingolo linfatico (sotto l’attaccatura delle dita del piede): il relativo trattamento stimola i linfonodi del collo e delle ascelle.
  • 2° cingolo linfatico: il relativo trattamento di riflessologia plantare stimola i linfonodi dell’addome.
  • 3° cingolo linfatico: il relativo trattamento stimola i linfonodi di inguini e gambe.
  • I polmoni e le vie respiratorie si stimolano per i problemi che interessano i polmoni, raffreddori frequenti, pelle secca (in quanto stimola l’ossigenazione del sangue e migliora quindi il nutrimento di ossigeno alle cellule della pelle). Per le varie forme di bronchiti, per laringiti, faringiti, tracheiti e per aiutare i polmoni in tutte le loro funzioni.
  • L’intestino crasso (colon) si lavora per problemi di stitichezza (in stimolazione), diarrea o dissenteria (in SEDAZIONE per calmare). Stimolare l’intestino crasso aiuta in tutti i casi di problemi di depressione (per la sua connessione con il sistema nervoso), in particolare il tratto Sigma dell’intestino. Sedare il tratto del “retto” aiuta in presenza di problemi di emorroidi e di ragadi.
  • Le ovaie possono essere trattate in riflessologia per i disturbi di frequenza del ciclo mestruale, cisti ovariche, endometriosi, depressione (in quanto la stimolazione di queste ghiandole tende a produrre quegli ormoni che aiutano il sistema nervoso nella ripresa dell’umore). Stimolare le ovaie permette anche per aumentare il desiderio sessuale.
  • Testicoli: la riflessologia plantare per i testicoli stimola una maggiore produzione di spermatozoi, aiuta contro i dolori e cisti ai testicoli e si rivela altresì utile per i problemi di depressione, per l’aumento del desiderio sessuale.
  • Utero: stimolare questo organo in riflessologia aiuta chi soffre di disturbi dell’utero, dolori mestruali in generale nonché tutte le persone che soffrono di aborti spontanei e le donne che si trovano al 9 mese di gravidanza.
  • Prostata: stimolare questo organo aiuta chi soffre di disturbi di prostata (come ad esempio coloro che si svegliano più volte di notte per andare in bagno per urinare). Vedi come trattare utero e prostata in riflessologia plantare.
  • Apparato genitale: utile a chi soffre di problemi di carenza energetica del funzionamento generale dell’apparato genitale.
  • Pene/Vagina: utile a chi soffre di problemi di arrossamento, pruriti, fastidi e dolori del pene o della vagina.
  • Il fegato va stimolato in riflessologia plantare per tutti i vari disturbi inerenti il fegato stesso (considera che il fegato svolge quasi 800 funzioni). A titolo di esempio va stimolato per tutti i problemi di crampi, di rigidità muscolare, abbassamento della vista (in quanto è il fegato che controlla il numero di diottrie nel caso di problemi di sovrappeso, per quelle persone estremamente stanche, nel caso di problemi di cisti (indipendentemente dove si trovino, ad esempio cisti ovariche, cisti dermiche, cisti tendinee, ecc ...). Vedi quali sono le precise zone del piede per trattare il fegato.
  • Reni: si stimolano per tutti i problemi di pressione sanguigna (in modo particolare quando la pressione tende al basso). Si lavorano in SEDAZIONE quando invece la pressione è troppo alta. Si stimolano inoltre per tutti i problemi di ritenzione idrica, per tutti i problemi di dolori articolari, per tutte le persone estremamente paurose. Il trattamento dei reni si rivela di grande aiuto per tutte le persone che soffrono di borse sotto oculari. Scopri quali sono le zone da trattare per distendere i reni.
  • Surreni: il trattamento dei surreni in SEDAZIONE si rivela di grande aiuto per tutte iperattive, sotto stress. Si lavorano in STIMOLO per tutte le persone che soffrono di stanchezza cronica o dovuta a cambio di stagione. Vedi quali benefici puoi apportare ai surreni.
  • Vescica urinaria: in riflessologia plantare si stimola per tutti i disturbi della vescica, la cistite ad esempio. Inoltre si lavora per tutte le persone che soffrono di occhiaie nere sotto gli occhi.
  • Ureteri: si stimolano per tutti i disturbi legati agli ureteri.
  • Uretra per tutti casi di continuo stimolo di urinare, dolore durante la minzione, per le uretriti. Spesso si confonde l’uretrite con la cistite: la differenza è che la cistite causa la febbre e tremori oltre, oltre ovviamente al bruciore alla minzione. Siamo invece in presenza di uretrite se si avverte solo il bruciore ma non gli altri sintomi appena descritti.
  • Surreni “dirette”: data la sua importanza, citiamo questo punto che non si trova sulla pianta idel piede bensì sul dorso sotto il 3° dito. Questi due punti (uno per piede) sono particolarmente utili per tutte le persone che soffrono di attacchi di ansia acuta e di panico. Si lavorano quindi in SEDAZIONE ricordandosi che solitamente sono zone dolorose alla digito-pressione.  

Questi indicati sono, in verità, solo alcuni esempi di zone riflesse da stimolare in riflessologia. Ve ne sono ovviamente tante altre ancora, indicate nelle mappe di riflessologia plantare e che ti verranno dettagliatamente spiegate nel video-corso completo.



 
manuale riflessologia plantare shiatsu