Riflessologia plantare per la sinusite

Riflessologiaplantare.biz

Per sinusite ci si riferisce ad un disturbo prevalentemente di natura respiratoria che presenta sintomi molto simili a quelli di una comune influenza. Anch’essa può essere alleviata con trattamenti in riflessologia plantare per la sinusite.

Questo è quanto risulta dalle statistiche che vedono in questo trattamento, che è del tutto naturale e non invasivo, una vera panacea per chi soffre, in maniera più o meno intensa, di questo problema assai fastidioso. La cosa più difficile in caso di sinusite è proprio rendersi conto di soffrirne: anche se responsabili del raffreddore possono essere virus diversi la sintomatologia è del tutto simile, ma meno accentuata, rispetto al raffreddore.

Questo disturbo può avere diverse origini: può essere causa di allergie respiratorie, infezioni dentali, setto nasale deviato e polipi nasali e può presentarsi in forma passeggera o in forma cronica.

Come riconoscere e trattare la sinusite in riflessologia

Chi, in genere, chiede un trattamento in riflessologia plantare per sinusite lamenta i seguenti sintomi: naso tappato e che cola, prurito agli occhi, starnuti continui, occhi che lacrimano, brividi, mal di gola, generale sensazione di malessere, dolori di testa proprio sopra il livello degli occhi.

Pur essendo un’affezione banale, come si può facilmente intuire, è invece molto fastidiosa, poiché, a differenza del comune raffreddore che, in genere, si risolve in pochi giorni, la sinusite si protrae per lungo tempo, in alcuni casi per mesi e mesi, nei casi più gravi dura per sempre.

Questo disturbo assai sgradevole pregiudica in alcuni casi la possibilità di lavorare, di condurre una vita normale e di esporsi in pubblico. Ecco che intervenire con la riflessologia plantare, una volta appurato che il paziente sia affetto appunto da sinusite, può davvero garantire risultati apprezzabili.

Sinusite acuta e cronica

La riflessologia plantare per la sinusite, così come d'altronde ogni altro tipo di trattamento di altri disturbi, deve tenere conto, per essere eseguita al meglio, della tipologia esatta di disturbo da trattare. Parlare di sinusite è, infatti, un po’ generico.

Questo disturbo può presentarsi in due forme differenti:

  • sinusite acuta: quando la sua durata è, tutto sommato, breve. Di solito trova origine in un raffreddore o nelle allergie di cui si soffre (allergie a pollini, polvere, ecc. ma non alimentari)
  • sinusite cronica: se dura per più di 7-8 settimane o continua a ripresentarsi nell’arco dell’anno più volte 

Queste due forme hanno molti sintomi in comune e in presenza di entrambe ci si può rivolgere alla riflessologia plantare per combattere la sinusite. Il modo migliore per verificare la propria forma di sinusite, prima di sottoporsi al trattamento, è sicuramente quello di consultare un medico così da consentire a chi esegue il trattamento di essere sicuro delle manovre da eseguire e delle precise zone del piede da trattare.

Manovre corrette per eseguire il trattamento

Al fine di eseguire un corretto trattamento in riflessologia plantare per la sinusite è bene seguire questi semplici passaggi: esercitare delle digitopressioni sul punto dell’alluce che corrisponde alla prima vertebra cervicale e che in genere si individua perché si forma una callosità o la zona è più sporgente, in particolare bisogna massaggiare il punto molto piccolo che si trova subito sopra.

È come se ci fosse una fossetta sopra, che risulta far male al soggetto che si sottopone alla riflessologia plantare. Questa fossetta sopra l’ossicino più sporgente sul piede destro corrisponde alla narice destra, quella di sinistra, invece, alla narice sinistra.

Vantaggi legati al trattamento

Eseguire delle sedute di riflessologia plantare per la sinusite permette di garantire a chi ad esse decide di sottoporsi una serie di vantaggi di carattere fisico e, di riflesso, anche di carattere psicologico, che si possono sperimentare, sia pur in maniera solo iniziale, sin da subito.

Tra questi vantaggi è possibile annoverare:

1) Riduzione dell’accumulo di secrezioni nasali, tipiche di chi soffre di sinusite, che, per antonomasia, sta spesso con il fazzoletto sotto il naso.

2) Riduzione della congestione nasale, fenomeno questo molto fastidioso che pregiudica la possibilità di avvertire bene gli odori e che cagiona difficoltà respiratorie sia diurne che notturne (fino a soffrire di apnee).

3) Riduzione del mal di testa, che si manifesta con gonfiore a livello del naso, della fronte e degli occhi;

4) Riduzione della tosse, che, nei soggetti affetti da sinusite, può arrivare ad essere anche molto persistente e fastidiosa.

5) Riduzione del mal di gola;

6) Riduzione del senso del gusto, sintomo questo che pregiudica di apprezzare i sapori.

La riflessologia plantare per risolvere il problema della sinusite e altri disturbi, considera il piede come lo specchio del corpo: sfruttare questo massaggio particolare, che dal semplice massaggio ai piedi di certo si distingue, permette di ristabilire l'equilibrio perduto e di riacquistare quella normale condizione di salute e benessere che, nel caso della sinusite, viene seriamente compromessa.

video gratis di riflessologia

 



video gratuiti riflessologia plantare