Massaggio ai piedi rilassante: come farlo

Riflessologiaplantare.biz

Sentiamo parlare sempre più frequentemente del massaggio ai piedi rilassante quale tecnica valida per migliorare il benessere fisico e psichico delle persone. Ma in che cosa consiste di preciso? Ci sono delle sequenze da rispettare per attuarlo in modo efficace?

Il massaggio fatto ai piedi può essere fatto anche senza alcuna sequenza particolare, ma, per ottenere la massima efficacia è bene sapere esattamente cosa si sta facendo. Manovre diverse, eseguite sul corpo possono lenire di riflessolo dolori articolari o muscolari, allentare tensioni, affaticamento muscolare, tonificare il volume di vari tessuti.

Da ultimo, non certo per ordine di importanza, è particolarmente importante per migliorare anche il benessere psichico del soggetto a cui viene praticato questo antico massaggio ai piedi i cui segreti si tramandano da generazione in generazione.

Come e perché fare il massaggio ai piedi

Sicuramente il massaggio ai piedi è praticato per ridurre lo stress e la fatica, per rilassare i muscoli ed incrementare la capacità di recupero. È altresì ottimo per una migliore la vascolarizzazione e per rendere la pelle più elastica. Questi sono, tuttavia, solo alcuni dei principali utilizzi di questo massaggio rilassante, il quale si è rivelato in grado di migliorare in maniera significativa alcune funzioni specifiche, determinando uno stato di rilassamento psicofisico.

Oltre ad essere un modo efficace per calmare i dolori muscolari e migliorare il flusso sanguigno, per tante persone è anche un potente antistress naturale. Oggi esiste una vasta gamma di tecniche di massaggio che vengono utilizzate dai terapeuti per aiutare le persone a superare condizioni di salute comuni come l’artrite, la fibromialgia e, sotto il profilo più squisitamente psicologico, la stessa ansia. Tuttavia, almeno nel caso appunto di questo massaggio ai piedi rilassante, è possibile provvedere da sé, senza necessariamente rivolgersi ad un professionista.

Tante tecniche di massaggio, comunemente offerti in luoghi come spa, alberghi e centri di benessere, possono essere praticati in casa propria, anche da persone non particolarmente esperte: ci riferiamo, in questo caso, soprattutto appunto al massaggio ai piedi rilassante. Tante volte, non avere qualcuno qualificato che possa massaggiare i piedi diventa motivo per noi di rinunciare a questo straordinario trattamento. Eppure non è così.

Possiamo provvedere da soli. Possiamo liberarci da tanti tipi di sofferenza, dal dolore dovuto all’aver costretto i piedi in scarpe appuntite o al gonfiore eccessivo legato magari all’esser stati troppo tempi in piedi. Un buon massaggio rilassante ai piedi apporta un aumento del flusso di sangue, aiutando, di conseguenza, tutto l’organismo a rilassarsi.

Massaggi rilassanti ai piedi: non confondiamoli con la riflessologia!

La popolarità del massaggio rilassante ai piedi sta crescendo sempre di più con il passare del tempo. Si calcola che, ogni anno, venga effettuato ben il 20% di massaggi in più rispetto a quelli effettuati l'anno precedente. I luoghi più frequenti che fanno da scenario a questi massaggi sono le spa, i centri benessere, i centri specialistici di terapia del massaggio, ma, quello che incredibilmente cresce a vista d’occhio, è il numero di persone che li eseguono a casa propria. I sondaggi dimostrano che la maggior parte di coloro che ricevono un massaggio rilassante ai piedi dal proprio partner o da un amico/familiare lo richiede per la presenza di rigidità, spasmi, riabilitazione per ferite o per ragioni di benessere più in generale.

Insomma, il massaggio ai piedi antistress funge da potente e non invasivo strumento di gestione del dolore. I massaggi sono particolarmente utilizzati anche per ridurre lo stress e la stanchezza che proprio dalla sofferenza dei piedi deriva, diffondendosi un po’ a tutto il corpo. Tuttavia, non dobbiamo confondere il massaggio rilassante ai piedi con il massaggio eseguito in ossequio ai principi della riflessologia plantare. In questo secondo caso, il trattamento è posto in essere seguendo una data mappa del piede.

Questa mappatura indica le zone legate di riflesso a tutte le parti del corpo: massaggiare queste zone significa portare benefici e benessere appunto agli organi ad esse correlati. In riflessologia plantare i massaggi devono essere mirati, devono focalizzarsi sulle parti del piede legate di riflesso alle zone del corpo che possono essere influenzate.

In particolare:

  • L’alluce interessa il fegato,
  • l’intestino ed il polmone;
  • Il primo dito è di riflesso legato all’intestino e lo stomaco;
  • Il secondo dito è di riflesso legato agli occhi e al cuore;
  • Il terzo dito è di riflesso legato alla cistifellea;
  • Il quarto dito è di riflesso legato alla vescica, al cuore, ai testicoli e all’utero;
  • La parte superiore della pianta del piede è di riflesso legata a naso, gola, ghiandole renali;
  • Il centro della pianta del piede alla colonna vertebrale, regola la pressione sanguigna, influisce su cuore e reni;
  • La zona dal tallone fino al malleolo: gli organi sessuali e la sfera sessuale in generale.

Il massaggio riflessologico, in conclusione, non può essere improvvisato. Diversamente dal massaggio rilassante ai piedi, non è possibile effettuare un trattamento di riflessologia plantare fai da te, esso va eseguito con movimenti particolari, che prevedono una certa forza da imprimere. Si tratta di un trattamento legato all’energia, che non deve disperdersi, ma fluire da un corpo all’altro, in uno spazio meditativo che ha qualcosa di magico.

Benefici in sintesi

SSembra quindi chiaro, oltre che scientificamente provocato, che il massaggio ai piedi rilassante è quanto di meglio possa praticarsi per aumentare il flusso di sangue agli arti inferiori aiutando la persona a rilassarsi, contribuendo ad un più complessivo e generale stato di benessere. Vediamo in maniera dettagliata i benefici che apporta il massaggio ai piedi:

  • Rilassamento e sollievo dallo stress

    Molti pensano che siano la schiena, le spalle, il collo le zone principali le zone da massaggiare quando si cerca un sollievo dallo stress. In realtà, un massaggio rilassante ai piedi può essere altrettanto efficace, se non di più. Recenti studi hanno dimostrato che i livelli di ansia si attenuano con un concorrente miglioramento del un umore migliore dopo soli dieci minuti di massaggio ai piedi.
  • Dormire meglio

    Massaggiare i piedi prima di andare a letto ti aiuterà a rilassarti e ad abbandonare lo stress della giornata. Particolarmente indicato, è il massaggio rilassante ai piedi eseguito nell’area del plesso solare. Questo si esegue premendo delicatamente la parte superiore del piede verso l'interno.
  • Miglioramento della circolazione

    Stile di vita sedentario, mancanza di esercizio fisico e calzature spesso scomode non vanno particolarmente d’accordo con la nostra circolazione, che è spesso compromessa. Formicolio alle dita, piedi freddi, geloni, sono solo alcuni fattori sintomatici di una circolazione ridotta ai piedi. Questa può essere, appunto, notevolmente migliorata con regolari massaggi ai piedi.
  • Alleviare il mal di testa ed emicranie

    Diversi pazienti hanno affermato di riscontrare, a seguito di un massaggio rilassante ai piedi, se ricevuto con una certa regolarità, benefici anche contro il mal di testa ed emicranie. Alcuni pazienti hanno ritenuto di aiuto tali massaggi per meglio gestire le loro condizioni riducendo contestualmente l’utilizzo di farmaci.
  • Diminuzione dell’ansia

    I disturbi di ansia sono fra i più comuni disturbi della popolazione ed i massaggi possono rivelarsi fra i rimedi naturali più efficaci, come hanno dimostrato studi condotti in tutto il mondo.
  • Sollievo naturale dal dolore

    I piedi stanchi e doloranti traggono grande beneficio da un massaggio rilassante ai piedi ben fatto. Inoltre, recenti ricerche hanno dimostrato che il beneficio della riduzione del dolore e della stanchezza spesso non si ferma ai soli piedi, estendendosi anche alle gambe ed altre parti del corpo.
  • Buona condizione delle unghie e della pelle

    Utilizzare regolarmente oli naturali idratanti e essenziali antimicrobici è il miglior modo di assicurare ai piedi pelle e unghie sane. L'uso di olio di cocco o dell’olio di mandorle può prevenire secchezze e screpolature dolorose che possono apportare anche infezioni, oltre alla formazione di pelle callosa spessa.

Tecniche per massaggiare il piede

Fermo restando tutto ciò, resta un quesito a cui dare risposta. Visto che a volte non è possibile farsi praticare un buon massaggio ai piedi rilassante da una persona qualificata, è necessario rinunciare al trattamento o è possibile praticarlo da soli o con l’ausilio di una persona cara non particolarmente esperta? Ebbene sì, in questo caso non è necessario rivolgersi necessariamente alle spa. Le tecniche per massaggiare il piede, infatti, non sono particolarmente difficili.

Bisogna, prima di tutto, cercare i punti più dolenti e molli dove applicare dolcemente delle pressioni. Un buon massaggio porta in sé un'incredibile forza di guarigione che può aiutare ad alleviare molti sintomi come abbiamo visto. Tuttavia, non è solo un trattamento prettamente “mirato alla guarigione”, trattandosi anche di una delle esperienze più piacevoli che si possono avere, se si utilizzano le tecniche di massaggio del piede appropriate.

Ecco passate in rassegna alcune nozioni basilari per provvedere ad eseguire un massaggio rilassante ai piedi “self-help”.

Fase preparatoria del massaggio rilassante ai piedi

Particolarmente importante, prima di tutto, è un’adeguata preparazione al massaggio rilassante del piede, che comprende:

  1. Far accomodare la persona alla quale si vuole praticare il massaggio in una posizione comoda. Chiedere che si sdrai sulla schiena.
  2. Fare un pediluvio. Lasciare i piedi per circa 10 minuti in ammollo, aggiungendo, se si vuole, oli essenziali nell’acqua. Quindi strofinare ed asciugare delicatamente.
  3. Scegliamo una buona crema. Rispetto all’olio o alla lozione, una buona crema si rivela più densa e quindi più adatta per un buon massaggio. In ogni caso, sono disponibili prodotti specifici per i massaggi che rappresentano anche delle combinazioni appropriate di creme ed oli.
  4. Mettiamo a scaldare l’olio o la crema un po’, facendo estrema attenzione a che non scotti.

Inizio del trattamento

Dopo la fase preparatoria possiamo procedere a praticare il massaggio ai piedi rilassante vero e proprio, tenendo in considerazione che:

  1. Prima di iniziare il massaggio, è opportuno assicurarsi che le mani siano calde (o almeno non fredde) perfettamente pulite e che le unghie siano tagliate correttamente;
  2. I piedi sono generalmente molto delicati, è quindi necessario prestare attenzione ad evitare tocchi e spazzolature leggere che possono solleticare il piede. Essere solleticati non è per niente rilassante e fa sì che il sistema nervoso entri in una reazione di allarme;
  3. È necessario tenere saldamente il piede con entrambe le mani. Andiamo quindi a strofinare la parte superiore scendendo lentamente verso la pianta. La pressione applicata andrà ad aumentare man mano che ci spostiamo verso il basso. Effettuata questa operazione, si dovrà poi risalire nella parte superiore, diminuendo l’intensità del massaggio.
  4. Tallone ed avampiede richiedono lo stesso trattamento: con una pressione precisa dobbiamo andare a disegnare dei piccoli cerchi, prima sul tallone e poi all’avampiede. Il tallone va frizionato: con entrambi i pollici l’uno muovendosi verso il basso e l’altro verso l’alto.
  5. Ora passiamo alle caviglie, anch’esse certamente protagoniste del massaggio rilassante ai piedi. Con entrambi le mani eseguiremo dei movimenti circolari attorno al malleolo, una all’interno e l’altra all’esterno. Lo stesso osso andrà frizionato, con delicatezza.
  6. Per quanto riguarda l’arco plantare, lo andremo a massaggiare usando il pugno, esercitando quindi una pressione con le nocche della mano proprio su questa zona. Continuiamo a massaggiare con delicatezza ruotando il polso avanti e indietro.
  7. Il massaggio rilassante ai piedi include certamente anche le dita del piede. Afferriamo ogni dito tirandolo delicatamente fino a sentir schioccare le giunture. Infileremo quindi l’indice della mano nello spazio fra due dita del piede muovendolo avanti e indietro. Concludiamo il trattamento andando a strofinare facendo uso di una piccola quantità crema o di olio.

Una volta concluso il massaggio rilassante ai piedi, è poi opportuno camminare un po’, così da sentirsi più riposati e rilassati. Fin da subito si potrà avvertire un senso di leggerezza. Se il massaggio rilassante viene praticato prima di andare a letto stimolerà maggiormente il riposo, contribuendo ad una migliore qualità del sonno con benefici che si avvertiranno anche nel corso del giorno successivo.

Cosa sapere prima di iniziare a praticare il massaggio

Vediamo ora alcuni suggerimenti e precauzioni prima di cominciare a praticare il massaggio ai piedi rilassante:

  • Non eccedere nell’utilizzo di oli o di creme che potrebbero rendere le mani eccessivamente scivolose;
  • Se la persona che si sta massaggiando soffre di diabete o di pressione alta, è bene non esercitare una pressione troppo forte sui piedi. Questo vale anche per i massaggi che si praticano a donne incinte.
  • Le ginocchia della persona alla quale viene praticato il massaggio ai piedi non devono risultare completamente distese. Eventualmente un cuscino o un asciugamano arrotolato posto sotto le ginocchia possono rivelarsi di aiuto, così da evitare che si indolenziscano e che la circolazione non venga bloccata.
  • Se la persona alla quale viene praticato il massaggio accusa dolori o fastidi persistenti è opportuno consultare un medico.

Come abbiamo visto, quindi, un massaggio ai piedi di tipo rilassante può essere effettuato anche da persone non qualificate. Diverso invece è, come chiarito, il discorso se parliamo di massaggio eseguito in riflessologia plantare, arte questa che prevede un approccio ben diverso, con movimenti da effettuare precisi e ben studiati.

Chi intenda dunque darsi al fai da te farà bene a non confondere le due cose.

video gratis di riflessologia

video gratuiti riflessologia plantare